- LA PROPOSIZIONE DEL MEZZO DI IMPUGNAZIONE DELL'APPELLO INCIDENTALE TARDIVO:

L’appello presenta problemi diversi a seconda che la sentenza non possa essere pronunciata se non in confronto di più parti (cause inscindibili) e, per le cause dipendenti, quando la sentenza pronunciata nei confronti di una parte estende necessariamente i suoi effetti anche all’altra, o viceversa per cause scindibili, o tra loro non dipendenti. Per cause inscindibili o dipendenti, l’impugnazione incidentale del convenuto può essere proposta anche dopo scaduto il termine per impugnare (impugnazione incidentale tardiva), con la comparsa di risposta, entro i termini previsti per proporre domande riconvenzionali, come in I grado, e cioè entro 20 gg prima dell’udienza indicata dall’attore o appellante.
L’impugnazione incidentale negli altri casi (cioè in cause scindibili o cause tra loro non dipendenti) può essere proposta solo nei termini spettanti a ciascuna delle parti e sempre che non abbiano fatto acquiescenza. L’impugnazione proposta contro una parte (in cause scindibili) fa decorrere per il soccombente impugnante il termine per proporla contro le altre parti, vale come equipollente della notifica della sentenza nei loro confronti. In questi casi è prevista la riunione anche d’ufficio delle impugnazioni proposte separatamente contro una stessa sentenza, e cioè 30 giorni dalla proposizione dell’appello.

HOME PAGE